info@castelloditaormina.it

Il Castello di Taormina e il Mastio di Monte Venere

Il Castello di Taormina e il Mastio di Monte Venere

Mastio di Monte Venere

Il Castello di Taormina, che veglia dall’alto sulla cittadina più famosa della Sicilia, che ha rinvigorito la sua già forte nomea, anche, grazie alla serie “The White Lotus 2”, che vi è ambientata, è una vera e propria scoperta. In ogni suo angolo, infatti, sono dislocati dei pannelli descrittivi  attraverso i quali potrete scegliere di conoscerne la storia oppure le tante leggende.

Oggi, al centro del nostro racconto, c’è il Mastio di Monte Venere, una delle due torri principali, che prende il nome proprio dalla sua visuale. Questa fortificazione aveva una duplice funzione, da una parte quella di difendere il Castello perché, vista la sua posizione strategica, permetteva una visione completa dell’area tra le montagne; dall’altra, invece, quella di prigione, luogo sicuro in cui trattenere gli eventuali prigionieri. Il Mastio aveva, quindi, il ruolo cardine di difesa in caso di incursioni nemiche.

Il Castello di Taormina, riaperto dopo circa trent’anni, ha già richiamato un folto numero di visitatori, incuriositi da questo sito, finora ignoto, che è stato reso fruibile dall’impegno profuso dalla Società ‘Centomedia & Lode’, di cui è Presidente Maurizio Scaglione, che ne è la concessionaria. Tanti i motivi per visitarlo, ma noi ve ne vogliamo indicare 5: ogni sua angolazione è rivelazione di bellezza; ha al suo interno molti misteri da svelare, tante leggende da raccontare e una lunga storia da condividere e solo appropriandovi di questo gioiello, incastonato nella roccia, potrete dire di conoscere Taormina dal profondo di ogni sua angolatura.

L’invincibilità sta nella difesa. La vulnerabilità sta nell’attacco. Se ti difendi sei più forte. Se attacchi sei più debole“.
(Sun Tzu)

Visita il Castello di Taormina, Acquista il biglietto online e Salta la fila: https://www.castelloditaormina.it/biglietto-online/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *