info@castelloditaormina.it

Una pergamena ai visitatori del Castello di Taormina

Una pergamena ai visitatori del Castello di Taormina

Il lunedì di Pasqua del 1282 a Palermo si scatena una rivolta contro il re Carlo I d’Angiò che offre la corona a Pietro III d’Aragona, marito di Costanza, figlia di Manfredi, che si impegna a rispettare le leggi del regno. Questa dinastia, per poco più di cento anni, regna sull’isola, nutrendosi dei sogni autonomistici. Ma cosa successe a Taormina? La castellania venne affidata, in ordine cronologico, alla famiglia Asmundo, a Bernardo Orioles, a Riccardo Marchese e a Federico Spadafora, che ricevette anche la carica di governatore. Per ricordare il suo passato, ecco che, a chi lo visiterà, verrà rilasciata, a nome del Gran Priore, l’attestato di “Nobilis Castri Tauromenii”.

Perché visitare questo sito ricco di storia, cultura e leggende, riaperto dopo trent’anni grazie alla Società Centomedia & Lode, unica concessionaria e di cui il presidente è Maurizio Scaglione, imprenditore, editore e giornalista? Perché, da ogni sua angolazione, è rivelazione di bellezza; ha, al suo interno, molti misteri da svelare; tante leggende da raccontare; una lunga storia da condividere e una pergamena che vi farà assurgere a Signori del Maniero.

Visita il Castello di Taormina, Acquista il biglietto online e Salta la fila: https://www.castelloditaormina.it/biglietto-online/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *